• Nessuna categoria
Alessandro Sciarroni - Cowboys - DreamCatcher : DreamCatcher

Alessandro Sciarroni

COWBOYS

Non un unico volto: un solo corpo con tante facce che lo sostituiscono. Cowboys, la performance ideata da Alessandro Sciarroni, apre ad altre possibilità di prospettiva: si perde il contatto con la realtà per abbracciare visioni deformate in una moltiplicazione di sguardi.

foto di B-Fies

 

Un uomo e una donna nascondono le loro teste con degli specchi: Matteo Ramponi e Luana Milani riflettono i quadrati di colore posti in terra in una geometria quasi mondriana, in una semplicità di movimenti che aprono a visioni complesse.

 

 

Celare il viso – centro delle relazioni interpersonali e dell’identità– con uno specchio amplifica e a raddoppia le altre parti del corpo, portando qualsiasi tipo di comunicazione a un piano esclusivamente legato all’irrealtà, dove spazio e corpo si confondono.

Posati gli specchi, tre elementi ridanno un’identità ben precisa ai due performer: un cappello, degli stivali texani e un cinturone connotano due cowboys. Un immaginario semplice a cui rimandare, in un mondo in cui bastano pochi elementi per mimetizzarsi in qualcosa che non si è.

foto di B-Fies